Le norme penali sono facili da introdurre nell’ordinamento (basta un tratto di penna) e hanno un immediato consenso popolare. Le norme sulla trasparenza e la riorganizzazione, invece, sono molto più difficili da strutturare e applicare e, quanto a consenso, nessuno neanche se ne accorge nel breve termine; tuttavia quanto a progresso civile e prevenzione della corruzione queste sono decisive rispetto a quelle.

Avevo scritto al riguardo già nel 2019 (aggiungendo una nota di aggiornamento nel 2020) sul mio blog Diritto e Persona.

Si tratta di brevi osservazioni a scopo divulgativo sulla complessa normativa anticorruzione. Vi è anche lo scopo di chiarire alcuni aspetti che possono sfuggire ai più a causa di una informazione dei mass media che su questi temi lascia molto a desiderare.

L’articolo è stato scritto per inquadrare un problema delicato che è quello di capire se e quando le norme penali, progressivamente sempre più punitive, risultano invece di scarsa o nulla efficacia rispetto alle norme sulla trasparenza e la riorganizzazione della Pubblica Amministrazione.

Il link per accedere all’articolo è il seguente:

0 0 voto
Valutazione articolo
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti