Data la mia colpevole assenza di qualche mesetto, questa volta non tratteremo un libro soltanto, ma ben quattro. Si tratta della tetralogia de il Suggeritore, o Ciclo di Mila Vasquez, la protagonista di questa saga di romanzi.

L’autore è Donato Carrisi, ormai maestro assoluto del thriller italiano, venduto in tutto il mondo e tradotto in molteplici lingue.

È nato a Martina Franca, in Puglia, e si è specializzato in criminologia, cosa evidente nei suoi romanzi.

Dopo aver pubblicato tantissimi libri si è pure dato alla regia cinematografica, dato che ha diretto due film ispirati a due suoi romanzi, La ragazza nella nebbia e L’uomo nel labirinto, ovvero il terzo della saga di Mila Vasquez, con ospiti eccellenti come Jean Reno e Dustin Hoffmann. 

La tetralogia è così composta:

Il suggeritore, 2009

L’ipotesi del male, 2013

L’uomo del labirinto, 2017

Il gioco del suggeritore, 2018

Ricevi gli articoli direttamente sul tuo dispositivo, ISCRIVITI AL CANALE TELEGRAM

La trama

Mila è una poliziotta specializzata in persone scomparse, vocazione nata per alcune vicissitudini dell’infanzia.

Il suo compito è risolvere tutta una serie di casi, apparentemente impossibili, legati ad una figura nuova ed inquietante del mondo della criminologia: il suggeritore.

Un particolare tipo di serial killer che “costringe” altre persone a commettere il reato al posto suo, diventando irrintracciabile e insospettabile, ma non ha fatto i conti con Mila. 




La scrittura

Lo stile di Donato Carrisi è caratterizzato da una scrittura scorrevolissima, asciutta, senza mai peccare nelle descrizioni.

Riesce a spiegare alcuni aspetti del suo lavoro e delle sue competenze senza scadere nell’eccessivamente tecnico.

C’è un particolare che caratterizza il suo stile: conclude praticamente ogni capitolo con un cliffhanger tale da indurti, anche se avevi intenzione di chiudere il libro, a continuare la lettura.

Una tecnica che ti porta ad insinuare continuamente la curiosità attraverso il continuo presentarsi di imprevedibili colpi di scena.

Uno stile lodato anche da Ken Follett, Michael Connelly e dal Times.

Un autore moderno ma classico, che consiglio enormemente. 


Vuoi saperne di più su Kalanea.it?
SCOPRI CHI SIAMO

0 0 voti
Valutazione articolo
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti