Credits Fabio Polisena

Una Festa della Liberazione che sara’ ricordata per molto tempo, il 25 Aprile di quest’anno, a causa delle misure restrittive imposte dal Governo e dalla Regione per contrastare la diffusione del Covid-19. Non si sono potuti ripetere i raduni così come  gli altri anni, però, i  sindaci, accompagnati da un vigile urbano, assieme ai rappresentanti delle Associazioni del territorio e dell’Anpi, hanno dato vita a diverse cerimonie di ricordo delle vittime della guerra e dei Partigiani italiani.

Questo 25 Aprile, che registra migliaia di morti nel nostro Paese e migliaia di contagiati dal Coronavirus, ha fatto riscoprire l’orgoglio della nostra italianità.

Le parole di Alessandro Giovinazzo, sindaco di Rizziconi (RC)

L’ANPI  Provinciale ha voluto  evidenziare come circa cinquanta Sindaci hanno aderito all’iniziativa di deporre una corona di alloro ai monumenti dei caduti per la Patria e alle vittime delle guerre. A Taurianova, Polistena, Rizziconi, Maropati, Gioia Tauro, Palmi, Cittanova, Cinquefrondi per citare alcuni paesi, i rapresentanti dei comuni, assieme ad un esponente dell’Anpi hanno reso omaggio  ai caduti della guerra e della lotta di Liberazione.

I dirigenti dell’Anpi della Piana che hanno assicurato la loro presenza sono Giuliano Boeti, Rino Tripodi, Aldo Polisena, Giorgio Castella, Franco Russo. Il Presidente del Comitato Provinciale dell’Anpi, Sandro Vitale, ha voluto ringraziare i Sindaci per la loro disponibilità.

0 0 voto
Valutazione articolo
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti